Care zecche avete rotto. Bloccatemi qui se ci riuscite.

zecche rosse in movimento

Zecche rosse.

Siete li ad aspettare come avvoltoi per fare segnalazioni inutili ed anonime per incitamento all’odio.

Credendo di bloccare la libertà di pensiero.

Siete fastidiose, ma veramente innocue.

Se pensate di fermare l’onda, avete capito male.

Care zecche, le vostre segnalazioni che portano a ban continui sul sionista Facebook non mi fanno pensare altro che la mia pagina vi dia fastidio.

Bè, certo. Un milione di interazioni alla settimana darebbero fastidio a chiunque.

Ma io scrivo il vero. Ecco perchè vi infastidisco.

Ed ecco perchè le vostre cazzate non fanno altro che spingermi a continuare, dove non potete segnalare vigliaccamente.

ANDATE AFFANCULO.

Niente e nessuno può riuscire a bloccare la libertà di pensiero.

Forse voi siete abituati così, a battere i pugni se non trovate chi vi dice bravi.

Io invece lotto e lotterò sempre, per il mio Paese. Che amo.

Mentre voi dimostrate in ogni momento che lo odiate.

Lascia un commento

Precedente Change.org: non usiamo più questa piattaforma, ecco cosa nasconde. Successivo Il PD è morto. Annullata la festa dell'Unità a Pisa.

Lascia un commento