Problemi tecnici con lo sportello bancomat: la banca requisisce la vostra tessera per mesi!

Va bene, sarò sfigata e capitano tutte a me.

Fatto sta che ieri intorno alle 13 mi fermo ad uno sportello bancomat di BancaIntesa per fare un prelievo.

Inserisco la mia tessera e attendo con pazienza che mi venga richiesto di inserire il codice. Passano i secondi e non succede nulla, sembra tutto bloccato. Fino a che a video esce la scritta: “problema di collegamento per intervento operatore interno”.

Fa niente, mi dico. Immagino che lo sportello mi restituisca la mia tessera e che io la debba reinserire di nuovo. Invece no.

Trascorso circa un minuto, ritorna operativo lo sportello e con esso la richiesta di inserire la tessera.

PECCATO CHE LA MIA FOSSE GIA’ INSERITA.

Sono perplessa. Mi guardo attorno e noto due cose.

La prima è che lo sportello è praticamente tappezzato di avvisi che spiegano come la filiale, in caso di tessere trattenute, restituisce solo quelle di BancaIntesa mentre le altre le spedirà in tempi successivi alle banche di competenza. Suona il primo campanello d’allarme: ho quasi quarant’anni, mi capita spesso di fare prelievi bancomat, non ho mai visto avvisi di questo tipo e per di più così ripetuti. Evidentemente anche il fatto di ritiro tessere è frequente. Sbagliano tutti i codici oppure è l’operatore interno che interviene senza sincerarsi se ci sia qualcuno che sta accedendo al servizio?

La seconda è che la filiale ieri chiudeva in anticipo causa festività. Ecco perchè alle 13 necessitavano di fare una chiusura contabile che comprendesse anche lo sportello bancomat.

Inizio ad innervosirmi, mio marito con me mi consiglia di bussare delicatamente e chiedere aiuto, del resto è evidente che la mia tessera è stata trattenuta solo perchè loro hanno resettato il terminale. (Ho abbastanza esperienza di banche per poter affermare una cosa del genere).

Seguo il consiglio di mio marito. Mi trovo di fronte un’impiegata scocciatissima, che scoprirò in seguito essere proprio la responsabile del reset del terminale. Le spiego l’accaduto e le chiedo gentilmente di poter riavere la mia tessera, non fosse altro che venerdi sono in viaggio con mia figlia e preferisco non portare troppi contanti con me.

La signora, sempre più scocciata, probabilmente perchè già voleva essere fuori dall’ufficio, mi risponde: la tessera è nostra?

No, rispondo io.

La signora mi volta le spalle e mi dice: non me ne frega niente allora, spediremo la sua tessera secondo i nostri tempi.

Quanto????

Anche più di un mese, e probabilmente le torna indietro pure tagliata e quindi inutilizzabile!

Chiamo subito la mia banca, che prova ad intercedere telefonicamente con la suddetta, ma la risposta è picche, e mi prendo pure della maleducata. Fino a che in Italia le banche possono fare il bello ed il cattivo tempo, i loro impiegati si sentono autorizzati a fare lo stesso.

Riassumendo:

1. Si va a fare un prelievo, un’impiegata con fretta di andarsene resetta il sistema senza interessarsi se qualche malcapitato in quel momento ha malauguratamente inserito la sua tessera… tanto, mal che vada, la macchina elettronica la trattiene e la banca è a posto perchè invece di tinteggiare le pareti ha preferito coprirle di avvisi che tradotti significano solo: cazzi vostri.

2. Si chiede cortesemente la restituzione della carta, mostrando documenti d’identità, ma l’impiegata ti ride in faccia e ti risponde che non gliene frega nulla, che tradotto significa: cazzi tuoi

3. La tua banca si sbatte, ma riceve un diniego da BancaIntesa, che tradotto significa: cazzi tuoi

4. La tua banca, più che correttamente, ti comunica che riproverà il giorno successivo a farli ragionare; in caso contrario ti propone di annullare il bancomat in essere, tanto se BancaIntesa fa la gnorri chissà quando e come ti torna indietro, e di attivarne uno nuovo al volo. Altri 30 euro di commissioni. Riferisco a BancaIntesa che nicchia, ovvero tradotto significa: cazzi tuoi.

The end: mettila come vuoi, tu non hai sbagliato nulla, ha fatto un’operazione poco corretta la banca, ma sempre tu devi pagare.

Evviva il sistema bancario italiano!!!!!

Lascia un commento

Precedente E' morto Pietro Taricone. Successivo N O V A N T A M I L A AUTO BLU IN ITALIA.

2 commenti su “Problemi tecnici con lo sportello bancomat: la banca requisisce la vostra tessera per mesi!

  1. ana il said:

    miè appena successa una cosa molto simile…faccio per prelevare,metto ilcodice, vedo che non loprende…riprovo…dopo un pò vedo che non funziona più niente e faccio annulla…cosa succede??? per 5 minuti lamia carta resta lì…vado dentro…iltipo aprelosportello,tira fuori la carta e mi dice…la spediremo alla sua banca…e io cooooosa??? faccio vedere documenti e tutto ma non ne vuolesapere! vado dalla mia banca e mi dicono che dovrò aspettare minimo una settimana x riavere la mia carta…ma porca paletta!!!ma si può?? chi cazz ha fatto queste regole/leggi/ecc???

  2. SAMUIL il said:

    bhe io ieri facendo bancomat ho per errore inserito con il bancomat una sim telefonica,che si e’ andata ad incastrare nella fesura della tessera magnetica. quindi ora il bancomat e’ bloccato pero’ ho paura di andare in banca e chiedergli se possono magari darmi una pinzetta per prendere la sim che si era probabilmente incollata sopra il bancomat… che cosa devo fare?? secondo voi? andare dentro e dire.. sono stato io per errore? si era incollata alla tessera?? e farmi dare una pinzetta x tirare fuori la tesera? o meglio che sto zitto e si arrangiano loro.. ??

Lascia un commento