Sarò pazza ma credo ancora che insieme si possa cambiare la nostra Italia

Se qualcuno si chiede chi è colei che scrive, a volte castronerie, a volte verità inconfessabili, la risposta è semplice: una pazza stordita.

rossella

Si, perchè fin da piccola ho sentito crescere in me il desiderio di combattere per le ingiustizie ed i principi giusti e corretti per le persone.

Immaginatevi una bambina secca, pallida, con i capelli dritti come seta, curva a leggere ogni libro che potesse trovare tra la sua casa, e quando li aveva finiti bussare alla porta degli zii vicini per chiederne altri. Quella sono io. Pochi giochi, tante parole, magari allora non le capivo completamente, oggi si.

Quando ho aperto il mio primo blog, circa dieci anni fa, lo usavo semplicemente per scrivere, scrivere e scrivere, la mia grande passione: tipo un diario elettronico, convinta che nessuno lo leggesse. Nel corso degli anni ho compreso invece che era uno strumento fondamentale per rendere pubblico ciò che succede nella vita reale e che calpesta i nostri diritti, ed ho cambiato direzione: ho iniziato a combattere e denunciare.

Nella vita faccio l’imprenditrice, non so ancora per quanto.

A partire dal 2011 le banche ci hanno tolto tutto, hanno toccato un’azienda sana e l’hanno trasformata in una insolvente, perchè ci revocato ogni linea di credito. I Clienti non l’hanno capito, o meglio, non hanno voluto capire: i più gentili hanno denunciato, i meno hanno minacciato, insultato, alzato la voce e le mani, sono arrivati persino a minacciare i nostri figli.

In un momento di disperazione totale ho tentato il suicidio, ma Qualcuno dall’alto mi ha voluta qua ancora. Inizialmente credevo che fosse per mia figlia di 8 anni, una creatura realmente celestiale, che nonostante l’età sa essere una bambina come tutti ma nel momento difficile ti approccia con gesti, parole e sguardi che neppure un adulto saprebbe fare. Ma per credere a questo bisogna fare un atto di fede. Mia figlia dice lotta fino alla fine, è questo il tuo destino.

Ha ragione. Mi sono ripresa dall’esaurimento nervoso, ho cominciato a studiare ogni sorta di illecito bancario, ci ho messo due anni, ho periziato i conti della ditta ed ho scoperto di essere stata usurata per oltre 500.000 €, e così ho portato in tribunale 6 banche, per ora solo civilmente, per ora.

Nel frattempo, senza neppure più un centesimo perchè versato in azienda per salvarla, ho perso capra e cavoli. Ma ho riconquistato la dignità che le banche, nella loro freddezza calcolata, hanno cercato di togliermi, con minacce, vessazioni, intimidazioni di ogni tipo. Figuratevi che proprio ieri ho scoperto che una banca, che ci ha sottratto denari con una compensazione illecita, perchè è venuta meno ad accordi già sottoscritti, ha dato il via ad un piano di rientro senza neppure farcelo firmare, e con la faccia tosta di chiederci il pagamento della rata.

Ma è diventata questa la mia Italia?

Persone che si suicidano perchè non riescono più a pagare il mutuo, e poi si scopre che se avessero saputo come muoversi minimo la banca avrebbe dovuto restituire loro tanti soldini, ma ci hanno lasciato la vita. Persone che perdono lavoro e non sanno come mantenere i propri figli, mentre i ricchi lo diventano sempre di più, speculando sulla vita di noi poveracci. Un Paese ricattato da un’Unione Europea che all’inizio, nei sogni di tutti noi doveva essere nata con lo spirito di Giochi senza Frontiere, e invece si è trasformata in un incubo: con 100.000 lire si riempivano i carrelli della spesa, con 100 euro si esce con due sacchetti, senza nè carne nè pesce.

No.

Io non ci voglio più stare. Ho sofferto tantissimo in questi due ultimi anni, ed il mio viso ne ha trattenuto ogni singolo segnale, ma è ora di combattere. E’ ora di riprenderci INSIEME il nostro Paese, prima di essere fagocitati da un sistema finanziario e politico che pensa solo ad arricchirsi, lasciandosi dietro cadaveri.

Sono pazza, perchè ancora credo che tutti insieme, ciascuno condividendo le proprie conoscenze, UNITI, potremo ritrovare LA DIGNITA’ DI UN POPOLO, che ci hanno tolto dei delinquenti.

FACCIAMOLO PER NOI, PER I NOSTRI FIGLI, PER I NOSTRI NIPOTI.

PER I PARTIGIANI CHE HANNO PERSO LA VITA PER LIBERARE L’ITALIA DAGLI INVASORI.

DIVENTIAMO NOI I NUOVI PARTIGIANI, LE ARMI SONO DIVERSE E NON UCCIDONO, MA CI PERMETTONO DI RICREARE LA NUOVA UNITA’ D’ITALIA, IL NOSTRO INDEPENDENCE DAY.

p.s. io mi chiamo Rossella Fidanza, piacere. Al Vostro servizio. Pazza stordita che ama il prosecco e l’Italia.

 

Lascia un commento

30 thoughts on “Sarò pazza ma credo ancora che insieme si possa cambiare la nostra Italia

  1. xxxxx il said:

    Complimenti sei molo concreta, apprezzo il tuo modo di reagire cosa che sto facendo anch’io e cosi dovrebbero fare tutti poi vediamo se questi parassiti si piegano o si spezzano.
    come faccio per chiederti delle informazioni più concrete in merito ad Equitalia, in quanto anch’io sto attraversando un periodo non.
    grazie

  2. Dal 13 saremo finalmente operativi con l’associazione no profit che si occuperà di aiutare cittadini ed imprenditori con banche ed equitalia, togliendoli anche dalla morsa delle cosiddette “agenzie debiti” che sono una gran truffa… pubblicherò Statuto e modalità di adesione e tutti i contatti precisi. Fino a che non è depositato tutto dal Notaio non posso, sappi solo che il nostro Presidente sarà Magdi Cristiano Allam, e solo il suo nome è garanzia di affidabilità ed onestà.

  3. Gentilissima Rossella,
    mi piacerebbe moltissimo conoscerti e scambiarci le utilità frutto delle nostre più o meno sofferte esperienze. Io sono milanese e conoscendo Italo ho avuto modo di scoprirti e di apprezzare la tua storia. Credo francamente che di fronte ad un sistema delinquenziale organizzato, non si possa far altro che organizzare pure noi il nostro legittimo orgoglio e soprattutto la dignità delle nostre vite per il doveroso compenso ai nostri sforzi e per i nostri figliuoli. Nella più serena ed onesta sincerità spero di ricevere un tuo gradito segno d’assenso per muoverci da intenzioni che credo ormai non più rinviabili per il fare che dobbiamo agire. Se ti sarà comodo e possibile indico skype quale mezzo molto efficace di comunicazione. Adoro i gatti ed anche quello che mi controlla!!! Grazie.

  4. Ciao Renato, perdonami se ti rispondo solo ora ma sono stata bloccata a letto immobile per evitare un’operazione di appendicite. Gli antibiotici forse fanno effetto, ma oggi si è rialzata la febbre, passerà.
    Questo tuo messaggio mi riempie di speranza e si, mi piacerebbe entrare in contatto con te.
    Mandami il tuo contatto skype sulla mia mail [email protected], così potremo darci un appuntamento.
    Grazie di cuore.

  5. Ottimo articolo! Insieme possiamo cambiare il nostro paese. Mi viene in mente un progetto che avevo per il mio comune: mettere d’accordo tutti i comitati di quartiere per presentare liste elettorali indipendenti dai partiti; forse è poco, però mi sembra un buon inizio.
    Condivido pienamente il tuo articolo sull’usura legalizzata. Mi piacerebbe capire meglio i dettagli delle azioni legali che hai fatto contro le banche.

  6. Ciao Paolo, se vuoi scrivimi in mail [email protected], non ti nascondo che sono assolutamente incasinata e con pochissimo tempo, ma cercherò di risponnderti il prima possibile.
    Nel frattemo, visto che sempre più persone mi chiedono una sintesi delle azioni da fare contro le banche, vedrò di fare una sorta di vademecum di modo che chiunque sappia che ha dei diritti che possono e devono essere tutelati.

  7. Raffaela il said:

    Ciao Rossella, scusami se non ho più commentato su “perdono cristiano” ma ultimamente sono più “Disperata” che mai. Mi spiace che il precedente non ti é pervenuto.Ti riscrivo quello che mi è sembrato appropriato al caso:
    Ho superato momenti che non
    credevo di poter superare. Ho
    vissuto dolori che pensavo
    potessero uccidermi. Ho ricevuto
    delusioni da persone che mai
    avrei pensato, perchè a loro ho
    dato solo bene….
    Ma sono qui… Più forte di prima…
    E nessuno potrà
    mai abbattermi….

    Ti abbraccio

  8. Raffaela il said:

    Cara Rossella, è da molto tempo che coltivo l’idea,appena sistemata la mia situazione economica, di creare un’associazione per aiutare le famiglie italiane in difficoltà economiche abbandonate dalle istituzioni .Scopro, con piacere, che ad
    altri è venuta la mia stessa idea e noto, con sorpresa, ch’è già stata realizzata. Ciò che invece non mi ha sorpreso è stato trovarti impegnata anche in questo.SEMPRE DALLA PARTE DEI DEBOLI E BISOGNOSI.
    Al momento, purtroppo, non sono in grado di aiutarvi e Dio solo sa quanto vorrei!
    Mi vergogno a dirlo ma sono tra quelle famiglie che…..
    Spero in un futuro non troppo lontano di potervi sostenere.
    TVB

  9. Raffaela il said:

    Ci sono volte Rossella carissima che provo una profonda tenerezza nei tuoi confronti. Tante volte mi piacerebbe abbracciarti e coccolarti come faccio con mia figlia, come se anche tu fossi mia figlia.
    Ti voglio un gran bene per quello che sei e fai!

    DISPERATA 53

  10. tu non hai idea di quanto avrei bisogno di un abbraccio sincero, per ora solo calci e colpi bassi. Cambierà.
    Grazie tesoro, Ti voglio bene anch’io!

  11. Raffaela il said:

    Lottare per le cose in cui si crede, per una giusti sociale, per provare a cambiare questa nostra società corrotta e malata sembrano, agli occhi dei più, ideali di tempi lontani.
    E invece no . Oggi più che mai abbiamo bisogno di più TE.
    NON TI ARRENDERE E RICORDA SEMPRE CHE NON SEI SOLA .
    Ti abbraccio fortemente

  12. MASSIMO il said:

    Ho apprezzato ed apprezzo ogni tuo commento anche se non ho letto tutto il tuo BLOG e tutti i servizi giornalistici che vi hai allegato ma che condivido a partire dalle materie trattate. Io potrei dire di essere stato massacrato dalle banche ma perchè essendone statoper tanti anni un dipendente ed anche a livelli elevati, ho cominciato a contestare da dentro il loro modo di uccidere le persone non solo affidate,ma anche quelle a cui sono stati dati “scientemente” dei consigli di investimento completamente sbagliati. Ho combattuto e combatto da nni una battaglia per trovare gli italiani giusti che vogliano unirsi in un TRUST operativo che renderà più difficile per le banche (magari anche impossibile) ricattarli. La tua vicenda di imprenditrice si ripete in Italia migliaia di volte con i mutui e con gli investimenti. E tutti noi ci riteniamo truffati da una entità sovranazionale che batte ogni concetto di giustizia ed azzera la voglia di riscatto. Ma se ci si allea,davvero,portando ognuno di noi la propria esperienza e si creano le basi pe runa operatività in massa…le banche davvero cominceranno a perdere potere. Ma se milioni di italiani andranno in banca DA SOLI, saranno facilmente aggirati ed aggrediti dal boia bancario di turno. Io sono più sensibile a creare un meccanismo di conoscenza della operatività bancaria che faccia diventare esperti un gruppo immenso di risparmiatori e quindi sappia far capire alle banche che non dettano più loro le condizioni di investiemnto…ma sono le migliaia di CLIENTI UNITI DA QUESTO TRUST OPERATIVO COMUNE DA LAMPEDUSA A CAMPIONE D’ITALIA. Scusa la mia logorroicità ma creo che ti dovevo esternare il mio apprezzamento nei tuoi confronti e se si potrà attuare un fronte comune nella lotta contro lo strapotere bancario…sappi che io sono già da anni sulle barricate! E mi odiano tanto!

  13. Caro Massimo, ho letto tutto d’un fiato, mi odiano già in molti e da mercoledì sera sarò decisamente sulla lista nera 😉 Poco importa. Io voglio distruggere un sistema marcio che ci ha ridotti schiavi in povertà sempre maggiore. Scrivimi, ci scambiamo numeri, avrei davvero piacere di sentirti [email protected]

  14. Gentile Rossella, i miei modesti complimenti per il tuo blog e la consapevolezza in generale su più argomenti. Spero che tu non stia facendo tutto questo gratis e che dalla pubblicità o altre attività contigue a questo blog riesci un po’ a sostenerti. Solo un appunto. Il male dell’Italia nasce da quella banda di venduti denominati “Resistenza”. La Germania, nonostante sia stata interamente occupata e distrutta non mollò le braghe completamente.

    Appunto tecnico. Nei commenti non so perchè diverse volte quando si va a capo automaticamente viene troncata in modo improprio la parola.

    Che Dio ti benedica.

  15. Grazie Hans 🙂 No, io faccio praticamente tutto gratis, se chiedo contributi li dirigo ad enti di carità, ho una grande motivazione personale, che è quello che nessuno viva quello che ho vissuto io. Vivo difficoltà economiche come tutti, lavoro per un’azienda che non mi paga da mesi… insomma, la vita è dura. Però sono davvero convinta che se fossimo tutti consapevoli della forza della cooperazione, tutto cambierebbe. Hai ragione su tutta la linea, anche sui commenti 🙂 Mi sono accorta anch’io di questo problema chiederò spiegazioni ad Altervista.
    Ti ringrazio e che Dio benedica anche te 🙂

  16. cristoforo il said:

    Mia cara Rossella,buon Natale! Due umilissimi consigli :Vai vi dall’Italia ,questa e’ una Nazione persa,senza futuro , senza memoria in mano a dilettanti o forse delinquenti.Prova a visitare l’Australia,con calma,rifletti,vendi tutto,ma proprio tutto e trasferisciti li.Io ho scoperto troppo tardi quel continente!! Secondo consiglio :prova con il nero d’avola e nerello mascalese,dovresti trovare qualcune che cucina il sugo di maiale come in Sicilia!!Auguri Cristoforo

  17. ciao… grazie 🙂 ma sai, io sono un’idealista, ci credo ancora, anche se mi rendo conto che sono una mosca bianca. Io non ho nulla da vendere, se non i miei vestiti… però è sempre più forte la voglia di andarsene… e se poi i problemi che ci sono qua li trovi anche altrove? Auguri anche a te, e scusa il ritardo!

  18. Vittoriano il said:

    <>.
    (Jervé)

    V.

    Riequilibrio Fiscale FASE 1: l’ESPOSTO | – iconicon
    http://www.iconicon.it › Home › Arte e Messaggio
    13 gen 2015 – Riprendiamo dal sito ufficiale di TuDiVi | Associazione Tutela Diritti Violati, una fondamentale iniziativa per tutti utile, della quale chi volesse …
    Riequilibrio Fiscale Fase 2: L’AZIONE DI MASSA | – iconicon
    http://www.iconicon.it › Home › Arte e Messaggio
    23 gen 2015 – Ripubblichiamo integralmente dal sito di TuDiVi Associazione Tutela Diritti Violati la fondamentale iniziativa rivolta a tutti per agire legalmente …

  19. Archimede il said:

    Salve a voi, se volete essere informati costantemente su tutti i crimini che l’Elite di criminali compie giornalmente nei confronti delle popolazioni sulla terra,visitate i seguenti SITI /Blog:

    http://www.stampalibera.com

    sulatestagiannilannes.blogspot.com/

    per chi sà leggere il Tedesco:

    alles-schallundrauch.blogspot.com/

    per chi vuol vedere dal vivo come è la situazione in Ucraina e specialmodo come è stata distrutta la Regione del Donbassa causa dei bombardamenti fatti dai Neonazisti /Sionisti fiancheggiati dalla NATO /USA/Israele

    http://www.anna-news.info/

    è in lingua Russa, ma ci sono abbastanza video da guardare che vengono aggiornati costantemente, da li potete capire a cosa stiamo andando incontro-

    Un caro saluto a voi tutti

  20. Bruno il said:

    Grazie Corrado, i siti anche se in altre lingue sono utili ,con la traduzione automatica si comprende abbastanza .
    L’asse del male inevitabilmente dovrà fare i conti con quello del bene.
    Da voci del’est si dice che Putin abbia voglia di riprendesi il Kosovo , che è diventata la più grande base militare sottoterranea nato .
    C’è gente che pensa al delirio , perchè mancano di informazione , http://veritanwo.altervista.org/il-delirio-di-un-politico-britannico-putin-viene-aiutato-dagli-alieni/#comment-9
    Importante è che la libera espressione venga considerata
    e che non si impongono commenti a monologo , non è detto che la botte grossa contenga sempre vino buono.
    Le”Sante inquisizioni”, non hanno sicuramente portato a nulla oltre al crimine stesso .
    Cambiare l’ITALIA , occorre LA VOLONTÀ DEL POPOLO STESSO ,una coraggiosa ambizione , non un arraffae scappa , come è attualmente , occorre che popolo che ne abbia lo spirito ed il cuore , e lo sappia condividere.
    CORDIALI saluti a tutti
    Bruno

  21. franco luis il said:

    E bello trovare persone che sono disposte a darti una mano quando ti senti solo e perso,constatare che queste persone si muovono in forma gratuita per darti una mano e poi accorgersi che altre persone che danno disponibilità si tirano indietro fa male.La sig.a Rossella è stata un oasi di pace perchè positiva e fattiva,nonostante stia combattendo una lotta contro un nemico invisibile,per questo le sono grato,se nonostante tutto dovessi comunque perdere la casa,pazienza,vorrà dire che non era destino che l’unica cosa che posseggo resti mia,dovrò trovare un posto dove andare a vivere con la mia famiglia. In questo stato,dove denunciare un soppruso,denunziare una banca,denunciare equitalia ti mostrano come un don chisciotte e non ti da possibilità di pari lotta perchè alla fine devi sempre trovare un avvocato che meriti l’aggettivo di avvocato,perchè alla fine un buon 80 per cento di qyesti signori ha come scopo solo quello di pavoneggiarsi ma non di essere fattivi,come raccontava manzoni ” azzeccagarbugli “questo sono per la maggior parte,gente di poca affidabilità,ma per fortuna ne esistono una parte che sono seri,fattivi e che capiscono le difficoltà dei loro assistiti,per mia sfortuna non ne ho ancora incontrato uno,pazienza,ma la vita ha sempre e comunque una rivalsa e prima o poi arriverà anche la mia.Lascio qui un caro saluto alla signora Rossella e un abbarccio a ua donan che definisco con ” le Palle “

  22. non è ancora detta l’ultima parola Franco… sto lavorando su un altro fronte, da qui a maggio basta un giorno prima.

  23. franco luis il said:

    Sig.a Rossella,mi possono portare via la casa,un mobile,un computer,ma mai la mia LIBERTA’,se dovrò,me ne andro da questo paese.
    Questo paese merita solo gente del calibro dei nostri politici,gente che scavalca,prevarica e calpesta tutti,una classe di persone,e non sono solo politici,che non ha alcun interesse per il paese,ma solo per se stessi.
    Io le rinnovo come sempre la mia disponibilità,se dovesse servirle anche solo una goccia del mio sangue lei lo avrà,se le serve un mio rene lei lo avrà,se le serve del midollo lei lo avrà,se le serve un amico quello lo ha già.
    Io faccio quel che posso,cerco di seguire i miei figli come meglio posso,lavoro con quel che trovo,non mi dispero per aver chiuso la mia piccola impresa artigianale,sono una persona e per questo come tutte le persone merito rispetto e Lei fino ad adesso e l’unica che me lo ha concesso.
    Per oggi le faccio i miei migliori auguri,ma non per la festa della donna,non si festeggia un giorno solo,non è il giorno della memoria,le persone vanno considerati,rispettate ogni giorno,non un giorno all’anno,ma tutti i santi giorni.
    Un abbraccio fortissimo e tenga duro,vedrà che ce la fara a superare questo brutto momento.

  24. francoluis il said:

    Buonasera sig.a rossella,
    mi scusi se rompo sempre,ma non so con chi parlare e allora dialogo con Lei,finchè non mi manderà al diavolo.
    Quella di stasera è un semplice racconto/sfogo,tanto non riesco a fare altro che girami su me stesso.
    Nel dicembre del 2011 mi arriva una bella busta verde,la apro e leggo che l’agenzia delle entrate desidera ricevere da me la somma di 98000 euro,non le dico il sangue dove e andato a finire,piccolo artigiano,piccoli importi,piccoli guadagni,da dove uscisse quella somma,cmq vado dal ragioniere del momento e chiedo merito,lo stesso mi risponde che nel 2006 non avevo presentato il modello 740 e mi liquida.
    Torno a casa, mi siedo,rifletto e chiamo i consulenti che nel 2006 mi tenevano la contabilità,chiedendo a loro spiegazioni,gli stessi mi rispondono che non avevano fatto il modello 740 perchè non gli avevo portato le carte,certo di averle comunque portate,con santa pazienza rivedo tutte le cartelline e quella del 2006 vuota,torno dai signori i quali i dicono che loro non ne sanno niente e che non possono fare nulla e che devo pagare.
    Ne aprlo con un amico,comemrcialista,ma solo amico,e mi dice ” vai a vedere nel tuo cassetto fiscale,vedi cosa c’è di depositato”LO faccio e stranamente trovo una comunicazione annuale dati iva,inviata telematicamente dai signori che mi avevano liquidato in quattro e quattrotto.Da quel gennaio del 2012 ho cercato portando carte e documenti qualcuno che mi dicesse cosa potevo fare,ma mai nessuno che dopo aver letto le cartee avermi detto che i signori in questione si erano messi in un bel guaio perchè quel documento dimostrava che loro non avevano volutamente adempiuto al loro dovere e che portandoli in tribunale avrei potuto chiedere loro danni morali e materiali,ma aggiungendo giorni dopo che essendo amici di un loro amico o conoscneti o altro,non potevano seguirmi,quindi ne intentare causa.
    Sa sig.a Rossella,a volte mi vine la volgia di fare quello che,lascimamo stare,ma la cosa piu fastidiosa e incontrare questopezzo di ***** e dovermi sorbire il suo sorrisetto da imbecille,che spegnerei volentieri.
    Grazie per avermi ascoltato e mi scusi ancora,ma veramente sto da schifo.
    A lei auguro ogni bene un abbraccio franco luis ferrise

  25. Franco, mi creda, non tutto è perduto.
    Lasciamo perdere i millantatori, purtroppo ce ne sono parecchi che cercano il caso eclatante per farsi pubblicità e poi si ritirano. Lei sa quanti appelli ho lanciato in rete per la sua situazione, e sono certa che riusciremo a risolverla, lo so. Inizi a preparare le carte per il pubblico patrocinio 🙂
    E NO NON DEVE MOLLARE… PER I SUOI FIGLI PER LEI PER IL FATTO CHE E’ UNA VITTIMA E NON DEVE ESSERE L’ENNESIMA VITTIMA DI QUESTA STRAGE CHE NON FINISCE PERCHE’ GLIELO DICO PER ESPERIENZA PERSONALE. NULLA VALE PIU’ DELLA NOSTRA VITA. Lasci andare, so che in questo momento per lei è tutto nero, ma lasci correre. E non perda la fede, MAI. Perchè quando meno se lo aspetta, arriverà tutto il bene in compensazione del male e del dolore che ha dovuto affrontare.

  26. francoluis il said:

    la ringrazio sig.a rossella,
    le ho scritto una mail ,intanto la ringrazio sempre e comunque vada.
    cordiali saluti franco luis ferrise

  27. salvatore il said:

    In merito alla tua avventura con le banche, volevo sapere come posso combattere visto che sto vivendo una situazione simile . Volevo sapere come posso denunciare una banca quando scopri i famosi tassi di usura. Come denunciare una banca che ti fa credere in un aiuto di un prestito facendoti firmare una fideiussione ,e poi scopri che il prestito non viene erogato , ma la fideiussione la tengono buona per il conto in essere. da qui in poi e cominciato un cammino lungo e buio senza nessuna via di uscita. Ad oggi mi trovo senza più un attività che mi permetteva di pagare tutte le spese ed i fornitori ,nonostante le buone intenzioni nel voler risovolvere il tutto nel frattempo si preoccupano solo di metterti in cattiva luce etichettandoti come cattivo pagatore .Ad oggi sono non indebitato ,ma mi sento di dire che ho delle spese che devo chiudere . a tutte le persone che conosco ( compresi avvocati ) mi hanno risposto che una volta firmata la fideiussione non si può fare più nulla . e come una condanna a morte.
    Quindi volevo sapere da voi se vi sono speranze per un ingenuo idealista credulone come me che sta cercando di trasmettere al meglio le regole di base della vita al proprio figlio. OPPURE MI DOVRO’ AGGIUNGERE AL LUNGO ELENCO DI CASI SUICIDIO PER ESSERE FALLITO COME PADRE E COME MARITO.Se potete fatemi sapere se ho qualche speranza . Altrimenti grazie di tutto lo stesso .

Lascia un commento